Itinerario di navigazione alle Grenadine, Caraibi

navigazione

Nel mese di novembre in 8 collaboratori GlobeSailor abbiamo avuto l’opportunità di navigare per 9 giorni nel mare dei Caraibi, a bordo di un catamarano a noleggio, un Lagoon 450 del 2019. Questo viaggio di formazione ci ha permesso di vivere in prima persona l’esperienza che noi stessi proponiamo ai nostri clienti. L’itinerario è stato organizzato come segue:

Giorno 1

Arrivo in aeroporto a Le Marin, in Martinica, alle ore 16.55, transfer in mini van di 40 minuti fino al marina. Partendo da Parigi il volo è stato diretto ed è durato 8 ore e 45 minuti. Siamo imbarcati sul nostro Lagoon 450 e dopo esserci sistemati nelle nostre 4 cabine doppie e aver fatto un piccolo briefing con lo skipper sulla sicurezza a bordo e sul programma, ci siamo potuti rilassare a tavola. La nostra hostess ha infatti preparato una cena leggera a base di specialità locali, tra cui le “accras”, delle frittelline di pesce che abbiamo gustato sorseggiando un ti punch, tipico cocktail a base di rhum locale.

Verso le 21 abbiamo iniziato la nostra navigazione notturna.

Giorno 2

Dopo una navigazione di 13 ore ci siamo svegliati la mattina a Blue Lagoon, sull’isola di Saint Vincent. Qui abbiamo visitato il marina e scoperto altre specialità di frutta e verdura locali mentre il nostro skipper si è occupato di fare il check-in alla dogana per tutti.

Nel pomeriggio dopo il nostro pranzo a bordo, abbiamo navigato per circa un’ora e mezza verso Béquia, dove abbiamo fatto la nostra prima e tanto attesa sosta in spiaggia a Princesse Margaret Bay. L’acqua era magnifica, di tutte le sfumature di blu ed azzurro!

Anche qui il nostro skipper si è occupato delle formalità burocratiche.

Giorno 3

Dopo un’ottima colazione a base di pancakes e succhi freschi abbiamo proseguito il nostro percorso verso l’isola di Moustique, dove siamo arrivati in circa tre ore e mezza. Moustique è un’isola privata dove si trovano le case di molti vip. Abbiamo girovagato e avvistato qualche tartaruga terrestre qua e là e la sera abbiamo visitato un bar molto caratteristico sull’isola.

Giorno 4

Dopo colazione, navigazione di circa due ore e mezza verso le Tobago Cays, che fanno parte di una riserva naturale e dunque sono lo spot perfetto per lo snorkeling, alla ricerca delle tartarughe marine.

navigazione

Abbiamo inoltre ormeggiato vicino a Petit Tabac, l’isola di Jack Sparrow.

navigazione

La sera ci siamo diretti con il nostro tender verso “Ilet petit bateau”, un isolotto dove abbiamo cenato con un delizioso barbecue di pesce e aragosta.

Giorno 5

In soli 30 minuti dal nostro punto di ormeggio ci siamo poi spostati  su Mayreau. Giornata dedicata al relax in acqua e sul catamarano. La spiaggia è molto caratteristica e si chiama Salt Whistle Bay: decisamente una delle nostre soste preferite. Qui abbiamo girato l’isola e incontrato alcuni locali per poi terminare la giornata con un drink nel bar caratteristico di “Robert Bob”. La nostra cena a bordo è stata ottima, a base di tonno pescato dal nostro skipper durante la giornata, mai mangiato pesce così fresco!

Giorno 6

Da Mayreau siamo poi partiti per Union Island (Clifton), la navigazione è stata di circa 2 ore. A Clifton abbiamo potuto fare una passeggiata  e comprare dei souvenir, oltre che gustarci un gelato, nel frattempo lo skipper e la hostess si sono occupati del rifornimento della cambusa e delle formalità del check out.

Dopo il pranzo a bordo ci siamo diretti verso la vicina  Chatam Bay, sempre su Union Island, dove siamo arrivati in poco più di un’ora di navigazione. In questa e molte altre occasioni di navigazione abbiamo potuto avvistare anche dei delfini! A Chatam bay abbiamo trovato un ottimo punto per fare snorkeling e abbiamo visto una decina di grosse stelle marine coloratissime.

Giorno 7

Il settimo giorno è stato dedicato alla prima parte di navigazione di risalita verso Keartons (Saint Vincent) – Walilabou Bay, dove siamo arrivati in circa 6 ore. Il pomeriggio lo abbiamo dedicato allo snorkeling alla scoperta di Walilabou, altro luogo di ripresa di “Pirati dei Caraibi”. Abbiamo poi fatto una rilassante passeggiata per visitare una cascata.

navigazione

Giorno 8

Seconda parte di risalita, per un’altra tratta di navigazione di 6 ore, per arrivare a Sainte Lucie – Soufrière. Durante la navigazione siamo stati sorpresi da uno spettacolo unico, abbiamo infatti avvistato da lontano quattro capodogli che ci si sono piano piano avvicinati, fino a farsi ammirare da vicino per diversi minuti! Una volta arrivati a St. Lucie abbiamo dedicato la giornata allo snorkeling, vista la quantità di coralli colorati e pesci.  La sera dopo cena siamo scesi sull’isola e abbiamo visto uno spettacolare tramonto; una volta sceso il buio siamo poi stati circondati da lucciole e vista l’assenza totale di luci abbiamo potuto ammirare un meraviglioso cielo stellato.

Giorno 9

Ultima navigazione per rientro a Le Marin e piccola sosta a Marigot Bay sul tragitto. Dopo un gustoso cocktail in un piccolo bar in marina abbiamo ripreso il nostro mini van, in direzione aeroporto.

L’esperienza è stata fantastica: la meta è meravigliosa e il catamarano è stato perfetto per il nostro gruppo. Abbiamo potuto sfruttare al meglio gli spazi comuni nei momenti di convivialità e allo stesso tempo non rinunciare alla privacy nelle nostre cabine, ognuna infatti era dotata di un bagno.

Per chi ama le vacanze in mare è sicuramente un’esperienza che consiglio: è adatta a tutti proprio perché le attività possibili sono infinite, durante le giornate infatti c’era chi nuotava, chi faceva  snorkeling o paddle, chi si rilassava al sole sulla rete del catamarano, chi chiacchierava all’ombra sorseggiando una birra fresca… insomma ce n’è davvero per tutti i gusti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *