VACANZA CON BAMBINI IN BARCA, LISTA VALIGIA E CONSIGLI PER RENDERLA PERFETTA!

Durante questi anni, tantissimi genitori mi hanno chiesto consigli su come rendere perfetta una vacanza in barca a vela con i bambini.

I miei figli vengono in barca con noi da quando sono in fasce, quindi in questo articolo ti darò qualche dritta su cosa portare in valigia (troverai anche la lista a fondo articolo) e qualche tip per noleggiare in tutta serenità una barca con la tua famiglia!

PICCOLA PREMESSA

Innanzitutto, devo dire che i bambini in barca, vedono sempre le cose da una prospettiva differente dagli adulti, quindi ti stupirai di come ciò che nel tuo immaginario potrebbe essere motivo di disagio per un bambino, in realtà per loro è un valore aggiunto… Le cuccette che noi vediamo piccole, saranno la tana perfetta per poter nascondere i propri giochi e l’idea di una casa che dondola li farà sentire come Peter Pan che parte per l’Isola Che Non C’è!

Ti darò qualche consiglio che riguarda i bambini fino agli 11 / 12 anni, ma ti posso dire che con l’aumentare dell’età si ridurranno gli oggetti da portare ed aumenterà la sensazione di avventura e libertà da loro percepita. Unica dritta che ti posso dare se vuoi noleggiare una barca con un figlio adolescente, è quella di fargli condividere l’esperienza con un suo coetaneo, quindi organizza una vacanza in barca in condivisione con qualche altra famiglia, o porta qualche amico per lui.

Per il resto una vacanza in barca con figli porterà solo un sacco di vantaggi!

Il primo è che ti muoverai con tutta la tua casa, quindi il trasloco fantozziano dall’appartamento alla spiaggia con gonfiabili, borse frigo, passeggini e vari ammennicoli, sarà un lontano incubo, in quanto il tuo appartamento sarà la barca e la tua piscina il mare.

I bambini essendo in un ambiente dove tutto è a portata di mano, si sentiranno a proprio agio e difficilmente si troveranno senza nulla da fare, fidati che sarà molto più difficile farli sbarcare a fine vacanza, piuttosto che farli abituare ai ritmi della barca!

PRIMA DI SALPARE

Dai delle regole semplici ma precise!

Personalmente sono amante delle regole in barca per i bambini e ti assicuro che una volta stabilito il ruolo del comandante (che sia tu od uno skipper), i ragazzi seguono alla lettera ciò che gli viene spiegato come se fosse il gioco dei pirati!

Se hai deciso di noleggiare una barca in autonomia dai sempre dei piccoli compiti ai tuoi figli, racconta tutto ciò che succede e il perché delle regole da seguire, assimileranno molto più in fretta di quanto pensi e si sentiranno responsabili nel dover essere dei perfetti marinai!

Tip: Le prime volte che andavo in barca uno dei primi mantra che mi hanno insegnato è stato “Una mano a te ed una alla barca” (ovvero con una mano ti tieni e l’altra rimane pronta per appoggiarti in caso di caduta) e naturalmente è la prima regola che ho insegnato ai miei figli quando muovevano i primi passi in barca. Ripetilo come una canzoncina e vedrai che non ne scorderanno mai l’importanza!

Giubbottino e se proprio sei apprensivo… reti di protezione!

Spiega l’importanza di non incamminarsi da soli a prua quando la barca è in navigazione, ma se sei particolarmente apprensivo e tuo figlio non nuota ancora, chiedi se a bordo è presente la rete di protezione intorno alla battagliola (la battagliola è il “corrimano” della barca) e soprattutto dotati di un salvagente per bambini se non presente a bordo.

Un’altra informazione da prendere se hai bambini molto piccoli, è la forma delle cabine. In caso di cuccette, chiedi se sono presenti a bordo i teli antirollio per prevenire le cadute, qualora ci fossero delle cabine matrimoniali, sarà sufficiente posizionare dei cuscini attorno al letto per prevenire colpi accidentali dovuti al rollio della barca.

Ombra prima di tutto!

La barca è sempre molto ventilata, specialmente all’ancora quando la prua è rivolta nella direzione del vento e permette la ventilazione dagli oblò, ma il primo accorgimento da avere per i bambini in barca è di assicurargli la giusta quantità di ombra in ogni momento. Ormai tutte le barche sono provviste di tendalino in pozzetto, ma accertati in ogni caso che sia presente sulla barca che vuoi noleggiare.

LA VALIGIA

Finalmente hai prenotato la tua vacanza in barca per tutta la famiglia ed ora devi solo preparare la valigia!

Valgono le stesse regole che ho scritto nell’articolo “Come preparare la Valigia per una Vacanza in Barca con Lista!” e la prima è: “Se in dubbio lascia a casa”.

Per una vacanza in barca con bambini non avrai bisogno di moltissimi oggetti, ma alcune cose sono assolutamente essenziali.

Proprio per questo avrai bisogno di organizzazione e della lista a fondo articolo, per poter lasciare a casa ciò che ti sarebbe solo di intralcio e non dimenticare ciò di cui avrai davvero bisogno!

Abbigliamento

Parlando di abbigliamento servirà davvero pochissimo in quanto il dress code principale è il costume da bagno, portane un paio.

Come per gli adulti tre cambi completi per il giorno e due per la sera saranno più che sufficienti, prediligi i capi in cotone chiaro, sono più freschi ed evitano le irritazioni causate da sole e sudore.

Non dimenticare un paio di felpe o maglioncini perché la sera potrebbe essere fresco.

In commercio esistono delle comodissime giacche antivento che si chiudono in piccole sacchette; portane una con cappuccio, riparerà tuo figlio durante le giornate più ventose o in raro caso di pioggia.

Naturalmente non scordare per nulla al mondo un cappellino e un paio di occhiali da sole (entrambi con laccetto…i miei figli ne hanno perduti una cinquantina!) e, se tuo figlio cammina, inserisci nel suo bagaglio un paio di scarpe antiscivolo con la suola chiara da utilizzare solo in barca.

Su una barca la principale causa di piccoli infortuni sono proprio tutti i marchingegni che ricoprono la coperta e che adorano essere colpiti da alluci o mignolini; con le scarpe risolverai due problemi: scivolamenti e infortuni ai piedi!

Altre due soluzioni ideali per proteggere tuo figlio dal sole durante i bagni in mare, sono una bandana ed una maglietta con protezione UV.

Baby Beauty

Non andrò nello specifico perché dovrei davvero suddividere per età, quindi non inserirò in questa “check list valigia per barca”, oggetti utilizzati in base all’età, quali pannolini o biberon.

In generale ciò che posso consigliarti di portare nel beauty è in primis un’ottima protezione solare ad alto schermo e un burrocacao anti UV. Per la sera porta un ottimo prodotto biologico antizanzare (anche quelli ad infra rossi vanno bene) ed un dopo puntura; solitamente all’ancora il problema delle zanzare è molto minore che a terra, ma sappiamo quanto possa essere delicata la pelle dei bambini, quindi io ho sempre questi due prodotti in barca.

Per quanto riguarda medicinali, sulle barche a noleggio è sempre presente una cassetta di pronto soccorso per le emergenze, ma io porto sempre il cerotto spry e dei cerotti waterproof, in questo modo potrai permettergli di continuare a fare il bagno anche se dovessero sbucciarsi le ginocchia a terra!

Premetto che i bambini difficilmente soffrono il mal di mare e che le volte che ho visto un piccolo marinaio con la nausea, è bastato metterlo al timone per dieci minuti per far passare il tutto. Ma dato che il mal di mare potrebbe davvero rovinare una vacanza e tenendo conto del fatto che esistono centinaia di metodi per curarlo ma soprattutto per prevenirlo, non farti trovare impreparato e chiedi un rimedio al tuo medico o al tuo farmacista da inserire nel tuo borsone.

Giochi

Tutto sarà molto semplice e come solo sanno fare i bambini, l’intrattenimento più interessante sarà dato dallo sbriciolare il pane per i pesci, tuffi e snorkeling.

Gioca ad inventare una grande avventura che parla di pirati, isole inesplorate, arrembaggi, delfini e sirene ed avrai bisogno di davvero pochi giocattoli!

In ogni caso nel borsone dei miei figli non manca mai un binocolo per l’avvistamento dei delfini, qualche accessorio da pirata tipo bandana corredato da paletta e secchiello per ricerca tesori, un album da colorare con gli appiccichini e due o tre libretti per le favole della buona notte.

Solitamente a bordo non mancano, ma chiedi se sulla barca che affitterai sarà presente un gonfiabile per divertirsi in acqua, maschera e boccaglio.

CUCINA E CAMBUSA

Ognuno a tavola ha le proprie abitudini e, se hai già navigato, sai che la cambusa è un’attività marinaresca che può essere considerata un’arte; per questo motivo avrei bisogno di un articolo a parte per poter parlare di cibo e cucina a bordo. Fai una lista di ciò che ti servirà per poter coprire le esigenze dei tuoi figli e provvedi a stoccare la barca con ciò di cui avrai bisogno.

Ti fornirò un paio di piccoli consigli che personalmente mi hanno salvato molte navigazioni in maniera semplicissima.

La mattina preparo sempre in anticipo degli snack di frutta e verdura in contenitori da tenere in frigo; puoi lavare dei pomodorini ciliegina e tagliare a listarelle delle carote e dei cetrioli. Avrai così sempre qualcosa di rinfrescante, sano ed idratante da proporre per prevenire attacchi di fame improvvisi durante una virata o un ormeggio in porto! Evita patatine e prodotti confezionati grassi e calorici preferendo pacchetti di cracker e schiacciatine, porta con te un thermos o una sacca termica da bottiglia, per tenere sempre un paio di litri d’acqua freschi in pozzetto.

PER I PIU’ PICCOLI

Per i trasferimenti fra barca e terra quando ti troverai all’ancora naturalmente il mezzo più comodo sarà il tender, con ragazzi un po’ più grandi divertiti a nuotare fra barca e spiaggia.

Uno degli oggetti meno costosi ed ingombranti che però mi ha salvato la vita durante le mie vacane in barca, è stata una piccola piscinetta gonfiabile, che utilizzavo non solo per nuotare con il mio pargolo a portata di mano, ma anche quando bisogni impellenti del suddetto arrivavano durante una gita fuori bordo e tutto il resto della crew era impegnato a rilassarsi e prendere il sole. In tutta autonomia potrai nuotare, salire a bordo e provvedere alle esigenze di tuo figlio in autonomia e senza disturbare il relax di nessuno… insomma personalmente è stata una vincita di libertà ed indipendenza!

In ogni caso per non dimenticarti nulla quando scendi a terra, ricorda di portare un borsone (molto meglio se zaino) impermeabile per poter riporre ciò che serve ai tuoi figli.

In conclusione, una vacanza in barca a vela con bambini è una fonte inesauribile di divertimento, ma soprattutto una buona occasione per dar modo ai tuoi figli di apprendere e vivere una splendida avventura!

Affitta la tua barca, scarica il nostro file per la valigia perfetta per tuo figlio e non scordarti anche quello per il tuo borsone!

Buon vento


Consulta anche il nostro articolo su “Come preparare la valigia per una Vacanza in Barca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *