Libri di mare per navigare di fantasia!

Dopo aver mangiato di tutto e di più durante le feste di Natale, ora non ci resta che aspettare l’arrivo del 2017 mentre fuori soffia il tipico gelo invernale. Nel torpore di casa il vero amante della vela non smette mai di navigare che sia anche solo di fantasia, ed è per questo che GlobeSailor ha pensato di consigliarvi alcuni libri di mare, i più avvincenti e avventurosi, quelli che tengono agganciati al divano o svegli nel cuore della notte. Una lista di letture per navigare di immaginazione e prepararsi ai prossimi viaggi!

image

Il giro del mondo di un navigatore solitario di Joshua Slocum

Nel 1895 il comandante Joshua Slocum parte dalla Nuova Scozia per circumnavigare il globo. Potrete vivere le sue avventure epiche e navigare con lui toccando Gibilterra, Sant’Elena, Timor, l’Australia, la Nuova Guinea, gran parte degli atolli corallini e delle isole del Pacifico, doppiando ripetutamente Capo di Buona Speranza e Capo Horn. 

Consigliato a chi sogna una navigazione in solitario in mezzo alla natura incontaminata. Per chi ama sfidare i propri limiti!

Il giro del mondo in barcastop di Alberto di Stefano

La storia di chi appena trentenne e con un solido lavoro nella finanza milanese decide di mollare tutto e di partire per un giro del mondo in barca a vela. Certo il tema non è originale ma il libro offre diversi piani di lettura: da un lato consigli su come vivere una vera e propria esperienza di “barcastop” e dall’altro invece un racconto di viaggio e di esperienza di vita che fa sognare.

Consigliato a chi sta stretta la vita da ufficio e da città e che ha meditato almeno una volta di mollare gli ormeggi lontano da tutto.

Glenans, corso di navigazione

Il manuale per eccellenza:  quello dei Glenans! La mitica scuola francese di vela ha redatto negli anni un vero e proprio manuale di riferimento del diportista. Il linguaggio utilizzato è semplice e il libro è di facile lettura adatto sia ai principianti sia al marinaio esperto.

Consigliato a chi vuole approfondire la sua conoscenza nautica.

L’incredibile viaggio di Shackleton al Polo Sud

Nel 1914 Sir Ernest Shackleton e un equipaggio di 27 persone salpò per l’Antartide. L’idea era di attraversare il continente antartico da ovest ad est, ma purtroppo, la nave, l’Endurance rimase intrappolata nei ghiacci. Per 21 mesi l’equipaggio ha dato prova di resistenza e alla fine riuscirono a salvarsi dopo un’esperienza vissuta allo stremo delle forze.

Consigliato a chi ama immaginarsi in situazioni invernali estreme e assaporare con ironia il focolare casalingo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *